Il centro rinnova la città

Politiche e azioni per la rigenerazione urbana della città storica di Reggio Emilia

La riqualificazione del patrimonio esistente rappresenta oggi il principale driver economico del
settore edilizio, anche grazie alle efficaci scelte urbanistiche che hanno cancellato oltre 3.460
alloggi, 2,4 mln di mq di aree in territorio agricolo e 46.000 mq di superficie di vendita. Il
centro storico emerge come ambito dinamico ed attrattivo: 264 gli interventi di riqualificazione
realizzati nel 2018, di cui oltre il 40% di ristrutturazione pesante.
Sono state attivate politiche ed azioni per garantire la presenza di luoghi per lo sport e
formazione scolastica, servizi privati per persone ed imprese. Il recupero del Seminario Vescovile
che accompagna la crescita dell’Università, è principale volano per la rifunzionalizzazione del
centro storico.
La riqualificazione della città pubblica ha interessato ampliamenti di aree pedonali, ZTL,
parcheggi ed interventi su arredo urbano, verde e illuminazione pubblica, oltre al PRU del
sistema delle Piazze, il Progetto Ducato Estense, il restauro di Musei, Biblioteca comunale e
Chiostri di San Pietro.
L’introduzione di semplificazioni normative quali lo sconto del 50% sugli oneri di urbanizzazione
ed i contributi economici per la riqualificazione delle facciate (contributo pubblico di 300.000€)
hanno attivato investimenti privati per oltre 1,3 mln di € riqualificando oltre 13.000 mq di
facciate lungo i principali assi cittadini.