Il Documento Strategico “Il futuro della città di Trento si costruisce oggi. Obiettivi e percorso della variante generale al Piano Regolatore Generale”

I tre paradigmi della Variante al PRG: la Condivisione del processo di Piano, l’Innovazione per un nuovo piano dinamico e adattivo e la Semplificazione degli strumenti dei dispositivi e dei processi.

Il Documento Strategico è stato definito dal tavolo tecnico costituito dagli uffici tecnici comunali, dal gruppo di ricerca TUT (Trasformazioni Urbane a Trento) del Dipartimento di Ingegneria Civile Ambientale e Meccanica (DICAM) dell’Università degli Studi di Trento e dagli Ordini Professionali della Provincia di Trento (Architetti, Ingegneri, Geologi, Agronomi e Forestali). Il documento individua 5 Sfide per la città di Trento declinate in 18 obiettivi e 61 strategie che si riferiscono ai goals proposti dall’Agenda Urbana Europea del 2016.

  1. ECO TRENTO per una città sostenibile, fondata su una rete di aree verdi, sulla vitalità delle aree agricole, delle aree naturali e semi-naturali che deve mirare all’adattamento ai cambiamenti climatici.
  2. TRENTO ACCOGLIENTE per la dotazione di spazi e di luoghi che consentono l’incontro, l’integrazione delle persone, la qualità della vita nei quartieri e nei sobborghi, oltre che l’accoglienza dei visitatori e dei turisti.
  3. TRENTO ACCESSIBILE per garantire buone connessioni sovralocali valorizzando i luoghi della mobilità ferroviaria, contenendo i flussi di traffico e incoraggiando la mobilità sostenibile.
  4. SMART TRENTO per qualificarsi come città competitiva e innovativa, che integra i luoghi della formazione e della ricerca con le attività produttive.
  5. BELLA TRENTO per cogliere la bellezza degli spazi urbani e del paesaggio quale bene comune e risorsa sulla quale fondare il benessere e l’attrattività della comunità.