Pianificazione e politiche urbane a Troina

Strategie, piani e progetti per la riqualificazione e il recupero della città esistente

Il nuovo piano urbanistico per la città di Troina, al momento in fase di approvazione definitiva, contiene strategie di lungo e di breve periodo in grado di indirizzare i fenomeni in atto verso precisi obiettivi di sostenibilità territoriale, di salvaguardia delle risorse ambientali, del paesaggio, di mitigazione e adattamento ai i rischi territoriali.
Un piano incentrato sulla riqualificazione urbana e sul contrasto dei macrofenomeni negativi che affliggono i sistemi urbani delle aree interne: spopolamento, isolamento, abbandono delle aree agricole, perdita dell’identità locale, aumento delle fragilità territoriali.
Dinamiche indesiderabili cui l’Amministrazione in carica ha deciso di porre un freno, con la consapevolezza del ruolo centrale che in tali processi può e deve rivestire la pianificazione urbanistica e le politiche urbane.
L’Amministrazione si è dunque dotata di un piano urbanistico incentrato su precise scelte orientate alla riqualificazione urbana e al recupero del patrimonio edilizio, al contenimento del consumo di suolo e alla ridefinizione del rapporto città campagna, al miglioramento dell’accessibilità e alla creazione di infrastrutture per il turismo sostenibile e le altre realtà produttive.
Il piano è stato il punto di partenza per immaginare e costruire nuovi strumenti orientati a potenziare l’azione di recupero della città costruita e a migliorare la qualità dell’ambiente urbano. Un piano strategico per il recupero del centro storico medievale, corredato da regolamenti per il decoro urbano e da un piano del colore, unitamente all’individuazione di alcune opere pubbliche di carattere strategico, già previste dal piano, sono le azioni concrete che daranno forma fisica alla Troina che verrà.