Piano Strutturale Intercomunale Calenzano – Sesto Fiorentino Governare lo sviluppo preservando l’identità locale e le sfide poste dalla dimensione metropolitana

Cinque temi per l’intercomunalità

Il nuovo PS-i vuole essere qualcosa di più della semplice sommatoria di due piani strutturali, armonizzati tra loro, ma gestiti in modo indipendente. È concepito per affrontare i problemi che, alla scala del singolo comune, non trovano soluzioni efficaci e per i quali è plausibile l’attivazione di iniziative condivise. Questa strategia si riassume in cinque temi:

  • Città e produzione: spazi per il nuovo lavoro
  • Servizi di elevata qualità in luoghi di eccellenza
  • Policentrismo: qualità diffusa degli insediamenti, in termini ambientali e sociali
  • Accessibilità: un sistema interconnesso per dare risposta alle esigenze di mobilità
  • Il territorio aperto come spazio produttivo e ricreativo in ambiente rurale

 

Equilibrio come presupposto per la qualità dell’abitare

Il nuovo PS-i assume una prospettiva unitaria per i due comuni, basata sull’assunto che si possa dare risposta alle domande sociali ed economiche, prefigurabili nel medio periodo, senza alimentare una crescita ulteriore delle dimensioni fondamentali della città.
Il piano punta a conservare l’equilibrio tra le attività antropiche, le dotazioni di servizi, il patrimonio territoriale e culturale attraverso un gradiente di interventi sull’esistente: conservazione attiva dei luoghi identitari, qualificazione progressiva delle aree consolidate, riconfigurazione dei margini e delle aree prive di assetto compiuto.